Fedele La Causa e il movimento nei cinque stelle

– Armando, finalmente! Allora, questo rapporto?

– Ispettore(*), scusatemelo, sono stato un poco ritardato… Faccio subito il rapporto con voi. Siete pronto?

– Sssh! Zitto, fesso! E ti paiono cose da fare qui, in mezzo al pubblico viatico? Questi fatti si dicono ben aspartati, lontani da occhi e orecchie indescrivibili. Aspartiamoci su quella panchina.

– Allora… Negli alberghi che indagai io, non ho reperito manco una bestia di quella specie che indaghiamo, ispettore. E nemmeno altre specialità bestiali, devo dirlo. Ispettore…

– Che c’è?

– Ma perché ce l’hanno tanto coi grilli, lassù in cielo, al Ministero? Nella classifica della schifezza, con rispetto parlante, non fanno assai più schifo gli scarafaggi?

– Il telegramma ministeriale era chiaro, Arma’: “ALL’UNITA’ DISTACCATA NAPOLI STOP MONITORARE MOVIMENTO 5 STELLE STOP PERICOLO DIFFUSIONE GRILLO GRILLINI STOP”. Se i ministeriali si aspettano un’invasione, è normale che gli alberghi a cinque stelle devono essere preservativizzati. A Napoli a giugno ci stanno i turisti, pure quelli coi soldi. E mica gli possono saltare i grilli per la testa? Gli scarafaggi li puoi appestare, i grilli no.

– Ho capito ispettore: succede come in quel film egiziano, dove c’è Mosè con i suoi paesani mosaici, e a un certo punto qualcuno gli fa sette pieghe agli egiziani… la piega dei grilli era proprio terribile, ispetto’. Una brutta piega.

– Bravo, alla fine ci sei arrivato.

– Ispettore, però una cosa non ho capito.

– Sai che novità…

– Girando per gli alberghi a cinque stelle, quando chiedevo: “Ma qui, a grilli e grillini, come state messi? C’è movimento?”, alcuni alberghieri parlavano di elezioni, altri che i comici dovrebbero fare i comici. Ma quelli che più m’hanno messo la puzza sotto al naso, sono stati quelli che dicevano “Speriamo che arrivano pure in Parlamento”. In Parlamento, ispettore! Io quasi non ci stavo vedendo più e rischiavo di farmi scoperchiare la copertura dalle spalle… poi ho pensato che forse mi ero frainteso.

– Questi alberghieri a cinque stelle vanno tenuti sott’occhio. Meglio fare subito rapporto al Ministro con i risultati dell’indagazione.

– Ma poi avete capito per quale ministerialità stiamo lavorando, stavolta?

– Quando non c’è scritto chiaro e rotondo, si suppone che serviamo un poco a tutti quanti. A volte il Ministerio resta ministerioso: secondo te perché si chiama così?

– Io queste cose non le so…

– Allora, cominciamo. “Ai Ministri e alle Ministre tutti quanti, senza distinzione né esclusione di colpi, che il rispetto nostro è tanto e ce n’è per tutti. Qui dalla più partenopea delle città italiane, nonché detta Napoli, l’ispettore Fedele La Causa e l’aiutante del predetto sottoscritto, Armando Lo Piccolo, hanno ultimato il giro per i cinque stelle, alla ricerca di movimento e di grilli. Né l’uno né il due furono sgamati. In verità, di grilli ne trovammo pure troppi nelle impertinenze dell’Hotel Pinocchio, ma l’assistente mio prossimo – nel senso che sta qui approssimato mentre con una mano Vi scrivo e con l’altra Vi riverisco – con un ben assestato colpo di testa ne sfasciò prontamente uno che si rivelò essere di cartone, come certi guappi, però è meglio che ora non ci invaghiamo. In altra struttura, invece, rinvenimmo uno scarafaggio appestato nella cucina del ristorante, ma il direttore, gentilissimo, disse che non era mai capitato e per scusare l’insetto ci apparecchiò il pranzo, che noi accettammo ma solo perché era alla salute Vostra. Non c’è altro da segnalare, se non delle voci confuse che il Lo Piccolo ha raccolto, e che secondo lui si riferiscono alla speranza che questi grilli arrivano nel Parlamento bellissimo e decorosissimo e senz’altro italiano; il che mi è sembrata una cosa poco igienica e pure fastidiosa, ma tanto non c’è bisogno che Ve lo diciamo noi, che basta controllare che le finestre rimangono ben chiuse”. Che te ne pare?

– Posso aggiungere una cosa, ispettore?

– Aggiungiti.

– “Armando Lo Piccolo, nel suo piccolo, tiene a precisare che lui sa, come sicura è morte, che in certi posti cannibali di stampa comunale nonché comunistica se li mangiano in brodo grilli e locuste. E domanda: non è che tante volte che questi alberghieri alberghino una aspirazione rivoluzionar-culinaria?”

corpo10

Le Ispezioni di Fedele La Causa

(*) Per saperne di più sull’ispettore Fedele La Causa e il suo assistente, Armando Lo Piccolo, clicca su questa nota.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Le ispezioni di Fedele La Causa, Scritture... e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...