Povera Italia: in esclusiva una comunicazione tra un ispettore e il ministro Biondi

[Il collettivo corpo 10 è stato messo al corrente di attività di controllo e supervisione che un Ministero ombra ha iniziato ad effettuare a tappeto. Siamo riusciti a venire in possesso di alcune lettere che un certo  ispettore La Causa ha inviato al capo del suo dicastero per tenerlo informato circa le evoluzioni culturali della nostra povera Italia. Rendiamo pubblica la prima di queste lettere, i cui disdicevoli contenuti si commentano, purtroppo, da soli.]

Napoli, il 09 settembre 2010

Rispettabilissimo, amabilissimo e biondissimo

Cavalier Ministro ombra della Kultura  Dott. Bruno Biondi,

come da lei cordialmente imposto nell’ultimo consiglio d’ombra, con la faccia nostra sotto i piedi vostri (per citare un poeta che ora non mi congiunge), io, ispettore sottoscritto  Fedele La Causa, da voi medesimo nominato, in compagnia del vice-assistente-segretario, Armando Lo Piccolo, nonostante gli imprevedibili imprevisti di estrema caotica mobilità partenopea, seppure di recente rinfrescata da gradi sopportabili inferiori ai 20-23 centigradi, ci recammo in queste latitudini della sospetta cittadina di Napoli. In queste zone, difatti,  pare ci siano oscuri movimenti pseudo culturali, che sporcare l’illustre e bellissima, nonché carina, parola cultura mi pare troppo, ma loro così la chiamano e noi adeguiamoci.

Ivi giungemmo per ottemperare alla sua gentile e premurosa richiesta di sorvegliare le sedicenti attività che si svolgerebbero, come avremo modo di illustrare, sia nella provincia che nelle vicine cittadine. In vista di un’auspicabile, nonché augurabile, messa sotto sequestro delle situazioni che vi andremmo ad esporre o per lo meno dell’applicazione definitiva di sigilli alle forvianti e corrotte idee messe in circolazione da letture pubbliche con attori, registi od sedicenti tali e vari (ed eventuali) del settore. In pratica una combriccola di sfaticati, egregio dottore. Mi pare che la frase che avevo cominciato non l’ho finita, ma sicuramente avete capito egregio, illustrissimo, biondissimo.

Per prima cosa vi indico la assai poco raccomandabile nascita di un qualcosa che ha a che fare con la scrittura, così dicono, ma pare si parli di collettivo, che già la parola collettivo nonché ricorda azioni politiche più che altro e tutt’altro dunque che culturali: che infatti si è mai visto un politico che ne sappia qualcosa di cultura, o di almeno letteratura o tutt’al più di schizzi colorati in faccia ad una tela disegnata? Questa gente collettiva pare si sia dato il nome in codice di CORPO 10. Sarà sicuramente codice di qualche strage politica che vorrebbero compiere. Ma non temete che noi li sorvegliamo e con occhio attento teniamo come si suol dire l’occhio per occhio, il dente per dente. A tal proposito avrebbe voluto intervenire il mio vice Armando Lo Piccolo (vedasi post scriptum), ma, mentre li spiavamo, fu preso da impellenti nonché improcrastinabili necessità fisiologiche, recavasi nella più vicina toletta per digerire la pasta e fagioli cucinatagli la sera precedente dalla congiunta signora Lo Piccolo, la cui  cucina fu provvidenziale in quanto il sicuro furioso intervento del vice avrebbe minato il nostro anonimo anonimato e lo spionistico, superviosinistico ispettorato lo quale presenzio con la vostra superba stima e con la faccia nostra dove già sapete, avendo letto sopra.

Per ora è tutto, ma confidate in mie prossime rivelatrici.

Gentilissimi, preziosissimi e pulitissimi saluti alla sua reverendissima personalità e alla sua ancor più illustre parentela,

suo osservantissimo Isp. Fedele La Causa

P.S.: Armando Lo Piccolo, nel suo piccolo, tiene a precisare che: tornino a fare i guitti acciocché i contribuenti contribuiscano e costoro non scontribuiscano al bene dell’umanità globale.

corpo 10

Le ispezioni di Fedele La Causa – I episodio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Le ispezioni di Fedele La Causa, Scritture... e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Povera Italia: in esclusiva una comunicazione tra un ispettore e il ministro Biondi

  1. guido ha detto:

    gli spettori governativi parlano proprio così; staremo mica facendo davvero questa fine? sveglia ITAGLIA!

  2. Pingback: Fedele La Causa e il movimento nei cinque stelle | collettivo corpo 10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...