Legge sul prezzo del libro

Già passata alla Camera, oggi la “legge sul prezzo del libro” viene discussa al Senato.
In sintesi, la nuova legge consentirà di vendere libri a prezzi scontati per 11 mesi all’anno (sempre, tranne che a dicembre), fissando però il tetto massimo di sconto al 15% del prezzo di copertina. Se quest’ultimo punto sembrerebbe volto ad evitare un eccessivo deprezzamento (e svilimento) del valore dell’oggetto-libro, di fatto l’enorme estensione del periodo consentito per i saldi metterebbe in seria difficoltà la piccola distribuzione e i piccoli e medi editori, evidentemente incapaci di reggere il confronto con le grandi catene libraie e i grandi gruppi editoriali (due realtà spesso sinonime), che saranno in grado di proporre lunghi periodi di saldi a tutto svantaggio della concorrenza dei primi.
Se qualsiasi altro prodotto in commercio non può essere scontato per più di 2 mesi all’anno, il libro viene in pratica declassato al rango di sottoprodotto, privo di ogni tutela.

Superfluo ricordare che tutto questo si tradurrebbe in un aumento di potere dei grandi editori, a discapito delle piccole realtà che oggi, pur tra mille difficoltà, cercano di privilegiare la qualità e lo spessore culturale contro la logica del blockbuster.

Ma superfluo anche ripetere qui quello che è già stato ben scritto e spiegato altrove. Per ogni approfondimento consultate il blog legge sul prezzo del libro e aderite, come noi, all’appello contro l’ennesima, disastrosa legge nemica della pluralità culturale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mi pare a me, Proposte e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...